Il futuro degli imballaggi a Marca 2016, tra prodotti green e design all’avanguardia

DesiMarca 2016gn e ambiente per gli imballaggi del futuro
Il futuro degli imballaggi sarà a Marca 2016, un salone espositivo di respiro internazionale che raggruppa i prodotti più importanti che fanno capo a brand molto noti e che si terrà a Bologna il 13 e il 14 gennaio prossimi.
A livello italiano si tratta di un evento unico che rappresenta la sola fiera sui prodotti da imbalaggio che riportano un marchio. Per importanza si piazza al secondo posto per quanto riguarda la comunità europea e prende il nome appunto di “Marca”.
La sua organizzazione è affidata a BolognaFiere con la quale collaborerà anche ADM.

Il programma di Marca 2016
Nella due giorni di Bologna si terranno dei convegni centrati sul tema degli imballaggi del futuro e dei workshop per affrontare questioni strettamente attuali, che interessano non solo la distribuzione dei prodotti ma anche l’attenzione all’eco sostenibilità della produzione e dello smaltimento, nonché la produzione con l’utilizzo di materiali che rispettino l’ambiente e che possano essere riciclati e riutilizzati per altri prodotti.
Il salone è una vetrina irrinunciabile dove i produttori, i designer, i progettisti e i tecnici del settore possono confrontarsi faccia a faccia e prendere anche spunto dalle idee che vengono messe in mostra. 
Si può assistere infatti al meglio che è presente sul mercato a livello mondiale e, per quanto riguarda la logistica della distribuzione, sia sul territorio nazionale che all’estero.
Tra i workshop più attesi che avranno luogo proprio il 13 gennaio c’è quello di “Marca Tech Packaging Lab” incentrato sul tema “Le 3R degli imballaggi sostenibili: Ridurre, Riutilizzare e Riciclare”, dove saranno presenti i protagonisti della filiera della distribuzione e della produzione della DMO (Distribuzione Moderna Organizzata).

Ridurre, riutilizzare, riciclare
Sono queste le parole sulle quali ruotano i temi centrali di Marca 2016, che approfondiranno e illustreranno le metodiche seguite per arrivare a realizzare il cosiddetto “green packaging”. 
Quest’ultimo ha precise caratteristiche che riguardano un peso e un volume ridotti e l’uso di materiali eco sostenibili che quindi si possono riciclare o che provengono da fonti rinnovabili, anch’esse del tutto “green”. 
La gestione della logistica che è ottimizzata ai massimi livelli e le procedure seguite per uno smaltimento dei rifiuti del tutto rispettoso dell’ambiente, sono i cardini sui quali poggia l’intero “green packaging”.

I grandi brand presenti a Marca 2016
A Marca 2016 è già stata confermata la partecipazione di grandi marchi nazionali e internazionali, che basano la loro policy aziendale che riguarda imballaggi su procedure moderne, come nel caso di Auchan, Coop, Conad, Crai, Iper, Marr, Coralis, Simply, Sisa, Selex e molti altri.
Proprio per esemplificare cosa ci aspetta riguardo agli imballaggi del futuro, i workshop saranno l’occasione per presentare la realizzazione di progetti che hanno riscosso grande successo perché realizzati con materiale biodegradabile al 100% e riciclabile, anche per quanto riguarda quelli in plastica.

Le premiazioni
Tra i marchi che avranno dimostrato eccellenza nella produzione, uso dei materiali sostenibili e cura dell’estetica saranno premiati, a giudizio di 3 esperti, 5 grandi marchi che potranno puntare di diritto al “Design Index 2017” e al “Compasso d’oro”, che sono tra le manifestazioni d’eccellenza a livello mondiale.

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Related Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi