Riciclare la plastica in modo creativo

Da anni lo smaltimento dei rifiuti nella capitale ma anche in numerose città dello stivale, è diventato un vero e proprio problema, le società che operano nel settore di smaltimento rifiuti roma, sono un valido aiuto per cercare di contrastare l’aumento della produzione di rifiuti, ma per ottenere buoni risultati è importante che anche la popolazione collabori e si impegni nella raccolta differenziata. La raccolta differenziata è un importante sistema grazie al quale i rifiuti urbani possono essere suddivisi per categoria, ad esempio plastica, vetro, cartone, alluminio, rifiuti organici e quindi possono essere più facilmente riciclati. I rifiuti gettati negli appositi cassonetti della spazzatura sono poi portati nei negli impianti di trattamento dei rifiuti, controllati, inviati agli impianti industriali che trattano queste genere di materiali e infine impiegati nella realizzazione di nuovi prodotti. La plastica è uno di quei materiali che si presta al riciclo, è per natura non biodegradabile, quindi se gettata al di fuori degli appositi contenitori, il suolo impiega circa mille anni per smaltirla. Inoltre alcuni tipi di plastiche contengono delle sostanze chimiche particolari, che se bruciate possono diventare tossiche e altamente nocive per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

Dare nuova vita alla plastica

La plastica è uno dei materiali che più si adattano al riciclo perchè quasi tutte le sue tipologie possono essere tritate e mischiate tra di loro, è possibile sia lavorarla per riportarla al suo iniziale stato, oppure utilizzarla per la realizzazione di nuovi prodotti. Grazie al riciclo è possibile realizzare abiti in pile, tubi, recinzioni, panchine, arredi urbani, cartelli stradali, interni per auto e tanti altri oggetti. L’arredamento è uno di quei settori in cui il riciclo della plastica, unito alla propria creatività e fantasia, riesce ad avere la massima espressione.  E’ possibile attuare una politica di riciclo della plastica anche in casa, ad esempio con le basi delle bottiglie, che generalmente contengono acqua, è possibile creare dei fiori da appendere magari in cameretta dei propri figli, per dare un tocco di originalità e colore all’ambiente. Con le bottiglie è inoltre possibile realizzare dei portapenne, dei contenitori di vario genere per bottoni, monete, chiodi ecc. Con i contenitori dell’acqua dei distributori è possibile creare dei simpatici portaombrelli, basta eliminare il collo della bottiglia, dipingere il contenitore, oppure attaccarvi sopra della carta colorata. Anche nel settore della moda il riciclo della plastica ha un ruolo molto importante, non mancano poi i gioielli realizzati con la plastica: orecchini, collane, bracciali veramente particolari, che mischiano questo versatile materiale al comune filo, a varie perline o altri componenti sempre di uso comune. 

 

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment