Smartphone e plastica: la samsung punta sul policarbonato!

Uno dei punti di forza della Apple e di altre importanti case produttrici di Smartphone, rispetto alla Samsung, è sempre stato il fatto di avere modelli in grado di soddisfare gli utenti dal punto di vista del design. In particolare, il fatto di utilizzare il metallo per realizzare la scocca, rispetto alla plastica, è stata una delle scelte più azzeccate.

Se acquistate uno smartphone Samsung online, fino al modello Galaxy S5 vi sareste ritrovati un prodotto con una scocca più scadente rispetto alla concorrenza. La plastica viene vista da qualche detrattore della casa coreana come un punto di debolezza, ma siamo certi che sia vero?

Plastica sì o plastica no sullo smartphone?

Ovviamente, una scocca di alluminio è più elegante, ma la Samsung punta su un target molto più vasto, e dunque preferisce sfruttare il policarbonato: si tratta di un elemento plastico che viene preferito per alcune indiscusse qualità. Innanzitutto, il fatto di essere molto più leggero rispetto all’alluminio. Inoltre, nel caso si dovesse rovinare, la scocca in plastica dello smartphone è molto più semplice ed economica da sostituire, rispetto a quella di metallo.

Altre pecche legate all’utilizzo della plastica riguardano l’eccessivo surriscaldamento notato sui dispositivi di tale fattura: infatti il policarbonato è un cattivo conduttore, e dunque il calore viene dissipato all’esterno meno facilmente. Questo porta ad un innalzamento della temperatura eccessivo in caso di utilizzo forsennato dello smartphone.

Cellulari in alluminio anche per Samsung

Nonostante questa linea di pensiero, la Samsung si è orientata negli ultimi mesi verso un cambio di “mentalità”: ha testato una nuova scocca in materiale meno “plasticoso” per il Galaxy Alpha, e ha poi riprodotto questa fortunata scelta anche sui figli di questo modello. 

I nuovi Galaxy della linea A, ovvero A3, A5 e A7 sono dunque smartphone più accattivanti dal punto di vista estetico, e hanno già riscosso un ottimo successo. A quanto pare dunque le tirate di orecchie da parte degli utilizzatori finali dei telefonini, sono serviti. Vedremo se la scelta ripagherà e se questa nuova linea di pensiero sarà adottata anche sul prossimo gioiello promesso dalla Samsung, ovvero il Galaxy S6.

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment